brand identity per personal trainer

MARKETING PER IL PERSONAL TRAINER, COME SVILUPPARE UNA BRAND IDENTITY EFFICACE E RENDERSI UNICI SUL MERCATO

MARKETING PER IL PERSONAL TRAINER, COME SVILUPPARE UNA BRAND IDENTITY EFFICACE E RENDERSI UNICI SUL MERCATO 1024 682 TRAINING LAB ITALIA

Oggi vedremo un argomento che molti Personal Trainer non considerano quando iniziano la propria attività professionale: tratteremo il “marchio” e la “brand identity”, vedremo alcune esempi e capiremo la strategia di unicità.

Ho volutamente scelto esempi e storie non di Personal Trainer cosi da contrastare, una volta su tutte, quello che tutti pensano:

Eh, ma il mio settore è differente!

Vedremo insieme, invece, che le regole di brand identity sono uguali per tutti i settori, anche per il Personal Trainer, sta a te plasmare il tuo marchio con quello che troverai di seguito.

 

Marchio e logo non sono la stessa cosa

I termini “marchio” e “logo” sono spesso usati in modo intercambiabile. Sebbene un logo possa essere il simbolo grafico di un marchio, esso non è la totalità di esso.

Il logo (abbreviazione del termine logotipo) è il segno grafico di un marchio. Il marchio, invece, è l’insieme degli elementi visivi e testuali, ovvero pittogramma più scritta (o logo).

Da questo momento in poi, quindi, chiameremo marchio ciò che nel gergo comune è inteso come logo.

Non solo, la creazione di un marchio è solo un piccolo passo verso lo sviluppo di una forte identità di marca (brand identity).

Con milioni, se non miliardi, di aziende che cercano di farsi un nome, avere un brand forte è diventato fondamentale per le aziende per differenziarsi dalla concorrenza.

Ne ho già parlato in altri articoli sul posizionamento del Personal Trainer e su come raggiungere il livello di autorità per entrar nella mente dei clienti e farsi percepire come “unico” professionista abile nel portare una soluzione al problema dell’utente.

Se stai lavorando per sviluppare la tua prima identità di marca per un cliente, o lo stai facendo per la tua attività di Personal Trainer, è importante prima capire cos’è un marchio e cosa serve per crearne uno. 

Sfortunatamente, non è facile saper dare un nome all’attività e utilizzarlo ovunque e su tutto.

In origine, il termine “marchio” era utilizzato per riferirsi al timbro che gli allevatori utilizzavano per “marchiare” il loro bestiame. Ma col tempo l’idea di marchio si è evoluta fino a comprendere molto più di un semplice nome o un simbolo.

Il marchio, una parte vitale della Brand Identity, è l’insieme degli elementi testuali e visivi che hanno il compito di identificare e rendere riconoscibile l’impresa sul mercato.

 

Cos’è la Brand Identity?

Un’identità di marca è composta da:

  • ciò che dice il tuo marchio;
  • quali sono i tuoi valori;
  • come comunichi il tuo prodotto;
  • cosa vuoi che le persone provino quando interagiscono con il tuo brand. 

In sostanza, l’identità di marca è la personalità della tua attività e una promessa ai tuoi clienti.

Come dice Jeff Bezos, “Il branding è ciò che le persone dicono di te quando non sei nella stanza” e come dargli torto.

Il tuo prodotto lascia un’impressione ai tuoi clienti, anche molto tempo dopo aver effettuato la vendita o, come in molti casi, prima che loro acquistino. L’identità di marca è il processo per dare forma a quell’impressione.

Esempi di forte identità di marca conosciuti e che prenderemo come esempio sono:

  • Coca Cola
  • Biglietti d’auguri Hustle & Hope
  • POP Fit
  • le api di Burt
  • Asana
  • Punto e virgola Bookstore & Gallery

 

1. COCA COLA 

 

marchio Coca-Cola

 

Quando senti il ​​nome Coca-Cola, probabilmente immagini il suo famoso logo (in questo caso coincide col marchio), mostrato sopra.

Ma potresti anche pensare all’orso polare, al colore rosso, alla sua campagna “Share a Coke” o alle classiche immagini a forma di nastro presenti sulle sue lattine. 

Ecco due cose che compongono l’identità della marca Coca-Cola:

1)  Il marchio Coca-Cola è principalmente costituito da un logotipo con carattere tipografico (font) che ispira divertimento e dal colore rosso che suscita fiducia nella persona che beve una Coca Cola. 

Il caffè, ad esempio, è una bevanda che bevi prima del lavoro la mattina. La Coca-Cola è una bevanda che ti piace quando hai finito nel pomeriggio. Questo è il “concept” del brand.

2) Altro aspetto, Coca-Cola stampa il suo marchio su una bottiglia dalla forma unica (è vero, nessun’altra bevanda ha bottiglie esattamente uguali). Questo è un aspetto che ne aumenta la riconoscibilità, al punto che l’identità viene percepita al di là della presenza del marchio. Il brand, in questo modo, sviluppa credibilità e fiducia.

 

2. Biglietti d’auguri Hustle & Hope

Ho scelto loro per questo articolo perché, anche se poco conosciuti, sono molto efficaci.

Hustle & Hope è un brand che posiziona i propri prodotti come qualcosa di più di un semplice biglietto di auguri. La carta da lettere e le frasi all’interno affrontano argomenti complessi come la ricerca di lavoro e lo sviluppo personale. 

Associando semplici messaggi di ispirazione a un codice sul retro della carta che porta a contenuti e suggerimenti digitali, le carte hanno lo scopo di “far salire di livello” il destinatario in qualche modo.

La fondatrice Ashley Sutton ha sempre voluto avviare un’azienda di cancelleria, ma dopo una carriera lavorativa in alcune delle migliori aziende, si è appassionata a dare alle persone la possibilità di essere i migliori professionisti. Fu allora che ebbe un’illuminazione che sarebbe poi diventata la base di ciò che rende unica la sua azienda: “Perché non vendere fantastici biglietti di auguri ed aiutare le persone!” 

Ecco come viene trasmessa l’identità di questa marca:

  • Tutti i prodotti in carta utilizzano design moderni e colorati che saltano fuori dalla pagina e slogan che vanno oltre i generici auguri;
  • L’esperienza di scansione del codice è una novità che fa colpo, sia con il prodotto stesso che con la sua missione di portare un’idea a casa.

 

3. POP FIT CLOTHING

POP Fit ha un bellissimo marchio rosa acceso, viola e giallo, ma non è nemmeno l’elemento principale della loro identità di marca. 

Forse una delle cose più sorprendenti di questo brand è la loro rappresentazione radicale che si trova in tutti i loro messaggi. 

Secondo il loro sito web, “POP Fit Clothing è stato costruito sull’idea che rappresentazione, inclusività e positività del corpo contano sia nella moda che nei media”

Questo è il motivo per cui le loro taglie vanno dalla XXS alla 4XL e sono caratterizzate da un esclusivo tessuto elasticizzato in quattro direzioni.

La pubblicità di POP Fit supporta il loro messaggio di “inclusività”, si hai letto bene non “esclusività” ma inclusività.

Ci sono donne molto diverse tra loro con diversi tipi di corporatura. Anche le loro immagini non sono ritoccate, mostrando i loro diversi modelli in modo realistico e rispettoso.

I loro prodotti risolvono enormi disagi nel settore dell’abbigliamento sportivo, come problemi di taglia, mancanza di tasche e trasparenze o rotolamento durante gli squat e altri esercizi.

 

4. BURT’S BEES

Dopo umili inizi nell’apicoltura e nella vendita di miele, Burt’s Bees è cresciuta per soddisfare la necessità di prodotti personali completamente naturali e sostenibili. 

L’azienda cerca di “fare scelte ponderate per ridurre il nostro impatto sulla natura e lavorare per proteggere la biodiversità, che preserva il nostro posto nel mondo”.

Il loro marchio iniziale raffigurante il barbuto fondatore, sottolinea la sensazione di semplicità e modestia. Questo è in netto contrasto con l’estetica che altri prodotti di bellezza e per la cura personale incarnano. 

Ecco in che altro modo l’identità del brand prende le distanze dalla vistosità, attenendosi alla sua attenzione ossessionata dalla natura: Burt’s Bees si rifornisce in modo responsabile degli ingredienti per i propri prodotti e utilizza imballaggi riciclabili.

Dando vita a progetti di conservazione e altre iniziative verdi.

 

5. ASANA

 

marchio Asana

 

La vision di Asana è “aiutare l’umanità a prosperare consentendo alle squadre del mondo di lavorare insieme senza sforzo”. 

I fondatori hanno iniziato su Facebook, dove era chiaro che avevano bisogno di uno strumento di gestione e collaborazione del progetto, ed era chiaro anche che la loro creazione avrebbe avuto un impatto positivo sull’azienda.

In sanscrito, “Asana” si riferisce a una posizione specifica in cui siedono gli yogi, e il nome dell’azienda è un omaggio ai principi buddisti di concentrazione e flusso. 

Questo, insieme ai loro valori di “fare grandi cose, velocemente” e al lavoro di squadra, si manifesta chiaramente anche nel loro marchio visivo:

Asana utilizza molto spazio bianco per la messa a fuoco con esplosioni di colore per “iniettare energia” nello spazio di lavoro. I tre punti nel marchio sono disposti accanto, a significare equilibrio e collaborazione.

Ma più che un marchio è la vision il loro punto di forza.

 

6. SEMICOLON BOOKSTORE

Nati quando la proprietaria, Danielle Mullen, ha scelto di cogliere l’attimo, dopo che le è stato diagnosticato un tumore al nervo oculare e stava pensando all’eredità.

Quindi, senza aspettative o intenzione di aprire un negozio, è passata davanti lo spazio perfetto per la locazione. Non molto tempo dopo, il posto era suo e stava costruendo scaffali.

La vision della libreria è “coltivare la connessione tra letteratura, arte e ricerca della conoscenza; usando anche il potere delle parole per migliorare la nostra comunità”. Per questo motivo, il brand si impegna a favore della comunità di Chicago e coltiva uno spazio accogliente per i propri clienti:

La loro iniziativa #ClearTheShelves consente agli studenti locali di portare a casa tutti i libri che desiderano, gratuitamente, per influenzare i tassi di alfabetizzazione a Chicago.

I residenti sono incoraggiati a rilassarsi in negozio e a parlare con il proprietario, creando un’atmosfera di cordialità e appartenenza.

Inoltre, supporta i creatori locali dal presentare artisti locali nella galleria e mostrare autori locali.

Noterai anche che il loro marchio visivo richiama l’atmosfera di Chicago, mentre mostra alle persone che leggono e si godono il negozio.

 

Perché la brand identity è così importante anche per il Personal Trainer?

Essendo l’incarnazione di quasi tutto ciò che la tua azienda fa, un brand “vive ed evolve nella mente e nel cuore” dei consumatori. 

La brand identity, quindi, è fondamentale per il futuro della tua professione da Personal Trainer o della tua azienda.

Quindi, se il tuo brand è più di un semplice marchio, come puoi replicare ciò che hanno fatto brand come Coca-Cola e toccare questi altri elementi dell’identità della tua attività? 

Ecco 5 componenti di un’identità di marca ben sviluppata e perché è così importante per te svilupparli.

Il “volto” della tua attività

A tutti gli effetti, il marchio del tuo brand è il “volto” della tua attività. Ma quella faccia dovrebbe fare di più che apparire bella o interessante: anche il contributo di un marchio all’identità del brand è associativo. Indica al pubblico che [questa immagine] significa [il nome della tua azienda].

Credibilità e fiducia

Avere un’identità di marca non solo rende il tuo prodotto più memorabile, ma rende il tuo marchio più autorevole sul mercato. Un marchio che stabilisce un volto e lo mantiene costantemente nel tempo, sviluppa credibilità tra i suoi concorrenti e fiducia tra i suoi clienti.

Impressioni pubblicitarie

L’identità di marca è un modello per tutto ciò che includeresti in un annuncio pubblicitario per la tua attività, indipendentemente dal fatto che l’annuncio sia in formato cartaceo, online o in uno spot pubblicitario pre-roll su YouTube. Un marchio con un volto e una credibilità nel settore è ben preparato per promuovere se stesso e fare impressioni sui potenziali acquirenti.

La vision della tua azienda

Quando crei un’identità per il tuo brand, gli dai qualcosa per cui rappresentare. Questo, a sua volta, dà uno scopo alla tua azienda. Sappiamo tutti che le aziende hanno valori e aspirazioni, giusto? Be’, non puoi averle senza trasmetterle nell’identità del tuo brand!

Generazione di nuovi clienti e soddisfazione di quelli esistenti

Un’identità di marca, con un volto, una fiducia e una vision, attrae persone che sono d’accordo con ciò che il tuo brand ha da offrire. Ma una volta che queste persone diventano clienti, quella stessa identità di marca dà loro un senso di appartenenza. 

Un buon prodotto genera clienti, ma una buona marca genera sostenitori.

Se vuoi che la tua attività diventi un brand ben noto e amato, ci vorrà del lavoro. I seguenti passaggi ti aiuteranno a costruire un’identità di marca. Sono semplici passaggi, implementarli, tuttavia, è un’altra storia.

 

Come creare una Brand Identity efficace per il Personal Trainer?

  1. Ricerca il tuo pubblico, la proposta di valore e la concorrenza
  2. Progetta il marchio e un modello per esso
  3. Integra il linguaggio che puoi utilizzare per connetterti, pubblicizzare e incorporare sui social media
  4. Sappi cosa evitare
  5. Monitora il tuo marchio per mantenere la tua identità di marca

 

1. Ricerca il tuo pubblico, la proposta di valore e la concorrenza

Proprio come qualsiasi altro aspetto dell’avvio di un’impresa, il primo passo per creare un’identità di marca è avviare una ricerca di mercato. Dovresti chiarire e capire queste cinque cose.

Pubblico

Non è un segreto che persone diverse vogliano cose diverse. Non puoi (di solito) indirizzare un prodotto a un pre-adolescente nello stesso modo in cui indirizzeresti un prodotto a uno studente universitario. Imparare ciò che il tuo pubblico vuole dall’azienda del tuo settore è fondamentale per creare un brand che le persone adoreranno.

Proposta di valore e concorrenza

Cosa rende unica la tua attività nel tuo settore? Cosa puoi offrire ai tuoi consumatori che altri non possono? Conoscere la differenza tra te e la concorrenza è fondamentale per sviluppare un brand di successo. Tenere d’occhio i tuoi concorrenti ti istruirà anche su quali tecniche di branding funzionano bene e quelle che non funzionano.

Vision

Sai cosa offre la tua attività, ma assicurati di avere una dichiarazione di intenti chiara e diretta che descriva la tua visione e i tuoi obiettivi. In altre parole, conosci lo scopo della tua attività: non puoi creare molto bene una personalità per un’azienda a meno che tu non sappia di cosa tratta.

Personalità

Anche se non stai necessariamente “marchiando” un individuo, ciò non significa che non puoi essere personalizzabile quando sviluppi un’immagine di marca. Usa il tuo stile, i colori e le immagini per rappresentare il tuo marchio. Quindi migliora quella rappresentazione visiva con il tuo tono di voce: sei un’azienda fiduciosa con un sacco di sfacciataggine, come Nike? O sei elegante e professionale, come Givenchy? In ogni caso, assicurati di sviluppare il tuo marchio come un modo per rappresentare la tua attività.

La ricerca può essere noiosa, ma più conosci la tua attività, più forte sarà la tua identità di marca.

Analisi SWOT

Infine, completare un’analisi SWOT può essere utile per comprendere meglio il tuo brand. Considerare le caratteristiche del tuo brand ti aiuterà a trovare le caratteristiche che desideri ritrarre nel marchio. 

 

2. Progettare il marchio e un modello per esso

Una volta che conosci la tua attività dentro e fuori, è il momento di dare vita al tuo marchio. Nelle parole del graphic designer Paul Rand “Il design è l’ambasciatore silenzioso del tuo marchio”

Ecco cosa devi sapere:

Sebbene il marchio non sia la totalità dell’identità del tuo brand, esso è un elemento vitale nel processo di branding: è la parte più riconoscibile del tuo brand. È presente ovunque, dal tuo sito web ai biglietti da visita agli annunci online. Con il tuo marchio su tutti questi elementi, il tuo brand dovrebbe apparire coerente come questo esempio:

 

immagine coordinata

 

Forma interessante

Per quanto il tuo marchio sia imperativo per il brand, non è l’unico elemento che rende forte l’identità di un brand. I tuoi prodotti, la confezione o il modo in cui presenti i tuoi servizi devono tutti svolgere un ruolo nell’identità del tuo brand. 

Rappresentare visivamente la tua attività in tutto ciò che fai creerà coerenza e contribuirà a creare familiarità con i tuoi consumatori. 

Prendi gli archi d’oro di McDonald’s per esempio. Hanno usato una forma interessante per creare l’iconica “M”, che ora è riconoscibile in tutto il mondo.

Colore e type

Creare una tavolozza di colori è un modo per migliorare la tua identità. Ti offre varietà in modo da poter creare design unici per la tua attività rimanendo fedele all’identità del brand.

Il type (font) può anche essere un’arma a doppio taglio se non utilizzato correttamente. Sebbene il design del tipo “mix and match” sia diventato piuttosto di tendenza, ciò non significa che mescolare una manciata di caratteri sia necessariamente una buona idea per la tua attività. 

Nel tuo logo, nel tuo sito web e in qualsiasi documento creato dalla tua azienda (cartaceo o digitale), dovrebbe esserci un uso coerente della tipografia.

Se dai un’occhiata al sito web di Nike e ai suoi annunci, mantiene lo stesso carattere e stile tipografico in tutti gli aspetti dell’attività e funziona a meraviglia per loro.

Modelli

Probabilmente invii e-mail, scrivi lettere o distribuisci biglietti da visita a potenziali clienti ogni giorno. La creazione di modelli (anche per un dettaglio minuto come le firme di posta elettronica) darà alla tua attività un aspetto più unificato, credibile e professionale.

Coerenza

Come già accennato in quasi ogni passaggio (non lo sottolineerò mai abbastanza), la coerenza è ciò che può creare o distruggere un’identità di marca. Utilizza i modelli di cui sopra e segui le scelte di design che hai deciso per il tuo marchio in tutte le aree della tua attività per creare un’identità di marca armoniosa.

Flessibilità

Sì, la coerenza è fondamentale, ma rimanere flessibili in una società che è sempre alla ricerca della prossima cosa migliore è altrettanto importante. La flessibilità consente di apportare modifiche alle campagne pubblicitarie, agli slogan e persino a modernizzare l’identità generale del tuo brand, in modo da poter mantenere costantemente interessato il tuo pubblico. 

La chiave è mantenere le modifiche che apporti coerenti in tutto il tuo marchio (ad esempio, non modificare il design dei tuoi biglietti da visita e nient’altro).

Documento

Uno dei modi più efficaci per garantire che un’azienda rispetti le sue “regole” di branding è creare una serie di linee guida del marchio che documentino tutte le cose da fare e da non fare del marchio. 

Skype è un marchio che ha svolto un lavoro straordinario creando una linea guida per l’uso del marchio chiaro e coerente che chiunque può seguire. Questo è un modo per consentire alle persone di costruire risorse del marchio e condividere il tuo marchio pur rimanendo conforme al marchio.

 

3. Integra il linguaggio che puoi utilizzare per connetterti, pubblicizzare e incorporare sui social media

Ora che hai stabilito il tuo marchio all’interno della tua azienda e hai preso tutti i passaggi necessari per svilupparlo, sei pronto per integrare il tuo brand nella tua comunità.

E uno dei modi di maggior successo per ottenere questo risultato è che il tuo brand fornisca contenuti di qualità. 

Patrick Shea scrive: “In ogni modo, i tuoi contenuti sono il tuo brand online. Sono il tuo venditore, il tuo negozio, il tuo reparto marketing; è la tua storia e ogni pezzo di contenuto che pubblichi si riflette, e definisce, il tuo brand. Quindi, ottimo contenuto, ottimo brand. Contenuti noiosi, brand noioso “.

Linguaggio

Usa un linguaggio che corrisponda alla personalità del tuo brand. Se la tua identità di marca è di fascia alta, usa un linguaggio professionale; se il tuo brand è rilassato, sii più colloquiale. 

Il linguaggio che scegli di utilizzare come brand sarà integrato nell’intera attività, quindi è importante che tu crei con cura il tuo tono in modo che corrisponda alla personalità del tuo brand.

Connessione ed emozione

La gente ama le storie. Più precisamente, le persone amano le storie che le muovono (emotivamente e all’azione). Una forte identità di marca può stabilire una connessione emotiva con i consumatori che può essere una solida base per costruire una relazione duratura con un brand.

Pubblicizza

Progettare annunci, tradizionali o digitali, è il modo più efficiente per presentare il tuo brand al mondo. È un modo per far vedere e ascoltare il messaggio del tuo brand dal tuo pubblico di destinazione.

Social media

Un altro ottimo modo per stabilire una connessione con i tuoi consumatori è attraverso i social media (scopri il video corso Come aprire una pagina professionale da Personal Trainer) .

La pletora di piattaforme su Internet offre un sacco di beni immobili digitali che puoi utilizzare per stabilire l’identità del tuo brand. Coca-Cola, ancora una volta, fa un grande uso delle sue foto di copertina di Facebook mantenendole coerenti con il tema della felicità.

 

copertina Facebook Coca Cola

 

I social media sono importanti anche quando si tratta di conversare direttamente con i clienti e creare affinità con il tuo brand. Se vieni menzionato in un tweet, uno stato o un post (soprattutto se il cliente ha una domanda o un dubbio), assicurati di dare al tuo brand una buona reputazione rispondendo in modo efficiente ai tuoi clienti.

 

4. Sapere cosa evitare

Puoi seguire tutti i passaggi per creare una forte identità di marca, ma se non sei colpevole di una delle seguenti pratiche, il tuo marchio potrebbe vacillare o fallire.

Non dare ai tuoi clienti messaggi contrastanti

Sappi cosa vuoi dire e usa il linguaggio e le immagini appropriati per dirlo. Solo perché ha senso per te non significa che avrà senso per i tuoi clienti.

Non copiare i tuoi concorrenti

La concorrenza potrebbe avere un brand esemplare e, dal momento che vendi gli stessi prodotti o servizi, potresti voler fare ciò che sai che funziona, non farlo. Prendi in considerazione ciò che fanno gli altri e mettici la tua svolta per far risaltare ancora di più la tua attività nel tuo settore.

Non perdere la coerenza tra online e offline

Sì, il tuo materiale di stampa potrebbe avere un aspetto leggermente diverso dalla tua presenza online, ma i colori, il type, il tema e il messaggio dovrebbero essere tutti coerenti.

 

5. Monitora il tuo marchio per mantenere la tua identità di marca

Simile ad altri aspetti del tuo marketing, è difficile sapere cosa stai facendo bene (e cosa non stai facendo) senza tenere traccia delle metriche chiave delle prestazioni. 

Utilizza Google Analytics, sondaggi, commenti, discussioni sui social media, ecc. per monitorare il tuo marchio e avere un’idea di come le persone parlano e interagiscono con te. Questo ti darà l’opportunità di implementare le modifiche al tuo marchio secondo necessità, sia per correggere un errore che per migliorare l’identità del brand.

La creazione di un marchio memorabile richiede un uso coerente di type, colore, immagini e linguaggio, ma ne vale la pena. Quando i consumatori riconoscono immediatamente chi sei e cosa rappresenti tutto sulla base di un marchio, sei diventato più di un semplice nome e un simbolo.

 

Dopo questo articolo, hai la possibilità di attingere a molti esempi diversi soprattutto dal tuo mondo in modo da contaminarti al meglio e renderti unico.

Vuoi ricevere contenuti pratici e sempre aggiornati, come quelli citati in questo articolo? Allora non ti resta che diventare uno dei membri della nostra University Lab!

Seguici su Facebook per restare aggiornato sui prossimi  corsi di formazione pensati per i Professionisti del Movimento!

 

PhD Emanuele D’Angelo

Note sull’autore

woocommerce social proof