Come la respirazione nel Pilates può fare davvero la differenza 

Data:

17/05/2022

Indice degli argomenti

Nel precedente video, abbiamo parlato di Low Back Pain e del ruolo fondamentale del Pilates nella gestione del dolore nella zona lombare, tramite l’attivazione del muscolo traverso dell’addome. Attivare questo muscolo in maniera corretta permette anche di mantenere una corretta respirazione, fondamentale per una esecuzione posturale ottima.

D’altra parte, una scorretta respirazione potrebbe generare alterazioni nell’attivazione del muscolo traverso e quindi una perdita dell’efficacia dell’esercizio.

In questo video vediamo come, nella ginnastica Pilates, la respirazione ha un ruolo davvero fondamentale e ha una tecnica di esecuzione unica nel suo genere che permette di mantenere sempre costante l’azione posturale degli esercizi.

 

Cosa accade quando respiriamo?

Nell’inspirazione, il diaframma si contrae e abbassandosi spinge gli organi verso il basso. Questi organi vengono contenuti nella cavità addominale, con la muscolatura dell’addome del pavimento pelvico che tende ad allargarsi per contenere appunto questo peso.

Di contro, nell’espirazione, la muscolatura del pavimento pelvico e quella addominale tendono a contrarsi per spingere gli organi di nuovo verso l’alto, facendosi spazio grazie al diaframma che rilasciandosi tornerà nella sua posizione iniziale.

Questo fa capire come il respiro potrebbe annullare l’azione posturale del muscolo traverso che dovrebbe rimanere contratto, sia in inspirazione che in espirazione, durante tutta l’esecuzione degli esercizi.

 

Come avviene la respirazione nel Pilates?

Inspirando si dovrebbe cercare di evitare l’espansione in senso anteroposteriore della gabbia toracica, favorendo invece l’espansione laterale con la spinta delle coste verso le braccia.

Espandere lateralmente la gabbia toracica nell’inspirazione permette di evitare la respirazione addominale, la quale farebbe perdere l’attivazione  del muscolo profondo dell’addome e di conseguenza la stabilizzazione della colonna vertebrale.

Inoltre l’espansione laterale è anche quella che permette la maggiore stabilizzazione della parte dorsale durante l’inspirazione, nella quale ci potrebbe essere il rilascio di molti muscoli posturali.

Mantenere le spalle basse con l’attivazione del muscolo gran dentato ed evitare quindi l’allontanamento dello sterno dal centro permette di mantenere questa stabilizzazione.

Il respiro, quindi, non è soltanto un tamburo che da ritmo agli esercizi, ma uno strumento di protezione per il corpo e un fattore imprescindibile per una corretta esecuzione degli esercizi. 

Dott.ssa Stefania Ciovacco
Note sull’autore

 

Ti piacerebbe imparare a gestire autonomamente una classe di Pilates di livello base?

Abbiamo il corso che fa per te!

Pilates Matwork Lab è un percorso professionale che ti permetterà di apprendere tecniche e metodologie approfondite, basate su dati reali e scientifici che condivideremo con te durante il corso.

Scopri gli altri video per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità. Iscriviti adesso al nostro canale!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
CONDIVIDI SU
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI

I MIGLIORI CORSI PER STUDENTI E LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE

Scopri i prossimi corsi e scegli quello che fa per te!

[MPBOX id=51821 delay=4000]