Teaching for success: propedeutica e correzione per il Kettlebell Swing

Data:

28/05/2020

Indice degli argomenti

Nel rapporto col cliente, è fondamentale avere il giusto approccio e la giusta tecnica di teaching: vediamo il caso del Kettlebell Swing.

Quanto è importante saper insegnare

Essere competenti  nel mondo lavorativo significa avere un bagaglio di skill e ability ampio, che nel nostro lavoro si traduce in una conversione da teoria a pratica.

Questo presuppone il fatto di “praticare” e “sbagliare” con costanza anche su noi stessi: inutile insegnare quello che non sappiamo mettere in atto.

Oltre a questo aspetto prettamente intrapersonale, vi è una seconda sfera interpersonale che si traduce in comunicazione, relazione e trasferimento di competenze nel soggetto che alleniamo, nel cliente.

Quest’ultima è formata da due categorie:

  • relazionale e comunicativa, che si basa sul “saper dire”;
  • experience-drill,  che si basa su “insegnare ed aiutare a fare”.

Entrambe le categorie le possiamo racchiudere nell’arte del TEACHING.

Esercitazioni scalate, propedeutiche, esercizi correttivi sono il mezzo secondo il quale è possibile insegnare in maniera smart e immediata, e si pongono come requisito essenziale nella definizione di professionalità.

TEACHING STEP BY STEP

Insegnare un esercizio richiede l’esposizione dello stesso, secondo un principio che definisco “step by step”, aumento progressivo della difficoltà. Potrebbe sembrare un’ovvietà, tuttavia spesso è un concetto che viene bypassato, per mancanza di conoscenza o semplicemente per superficialità.

Soprattutto per quanto concerne esercizi ad alto impegno tecnico e neuromuscolare, il concetto SBS diventa vitale per garantire l’aderenza al programma ed evitare fenomeni di burn-out.

allenamento con metodo step by step

KETTLEBELL SWING 

Il Kettlebell Swing, risulta essere uno degli esercizi più utilizzati all’interno della pratica funzionale e non solo. 

Esercizio di natura prettamente balistica e di condizionamento per il pattern hip-hinge: aspetti questi che lo rendono un esercizio complesso dal punto di vista della gestione e della tecnica esecutiva, vista anche la velocità impressa sull’attrezzo durante la sua esecuzione.

PROPEDEUTICA 

Tutti gli esercizi propedeutici passano attraverso una presa di coscienza del compartimento dell’anca nei movimenti di estensione e flessione.

Nella tabella sottostante, vi sono drills ed esercitazioni per l’insegnamento del Kettlebell Swing che non tralasciano l’aspetto psicologico, importante nel soggetto che si approccia alla disciplina.

Sentirsi a proprio agio durante la pratica è un aspetto importante quanto il condizionamento, sia in ottica di raggiungimento dell’obiettivo sia in ottica di fidelizzazione.

propedeutica kettlebell swing

ERRORI RICORRENTI E CORREZIONI 

Nonostante l’insegnamento a gradini, si possono presentare errori comuni all’interno della pratica di uno Swing. Per ognuno di essi,  vi è un esercizio correttivo specifico.

I più ricorrenti in uno Swing sono:

  • coinvolgimento inefficiente dell’anca;
  • coinvolgimento eccessivo a carico degli arti superiori;

Tra i prinicipali drills correttivi per tali problematiche ci sono lo Spike Swing e l’Extended Swing.

SPIKE SWING

Esercizio utilizzato per correggere lo scarso coinvolgimento dell’anca: consiste nello spingere volontariamente il kettlebell  nella posizione di caricamento, ovvero tra le anche. Tale forza viene impressa sull’attrezzo nel punto di inerzia del gesto (nell’apice di un Russian Swing). Tale metodica è svolta in maniera attiva. 

Vi è una metodica passiva, eseguita con l’aiuto del Coach, che imprime una forza sul kettlebell nel punto più alto dello swing, spingendo il kettlebell tra gli arti inferiori dell’utente.

EXTENDED SWING

Prevede l’utilizzo di un asciugamano che, inserito all’interno della maniglia dell’attrezzo funge da tramite tra l’utente ed il tool. Si eseguono alcune ripetizioni dell’esercizio, cercando di mantenere sulla stessa traiettoria arti superiori, asciugamano e kettlebell.

Quando il kettlebell fluttuerà nell’aria si evidenzierà un eccessivo coinvolgimento degli arti superiori, come in questo video:

CONCLUSIONI

La conoscenza di tali drills ed esercitazioni è fondamentale per essere professionali e competenti agli occhi del cliente, oltre che per instaurare un rapporto di fiducia, che favorisce la fidelizzazione dello stesso, ed evitare fenomeni di burn-out.

Inoltre, questi stessi drills riducono l’insorgere di infortuni e traumi dovuti ad una tecnica errata degli esercizi e ottimizzano i tempi di raggiungimento di obiettivi prefissati, pur richiedendo tempistiche di apprendimento a medio termine.

Stefano Auletta
Note sull’autore

Ti interessano gli aspetti più pratici del nostro lavoro nelle Scienze Motorie? Allora sei nel posto giusto. Vai subito a scoprire la nostra University Lab, formazione 3.0 a base di case report, tools, podcast e articoli scientifici. Diventa un vero professionista!

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI

I MIGLIORI CORSI PER STUDENTI E LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE

Scopri i prossimi corsi e scegli quello che fa per te!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Informativa ex art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016

Newsletter

Questa informativa ha la finalità di fornire all'utente le informazioni relative al trattamento dei dati forniti per l’iscrizione alla newsletter del sito web traininglab-italia.com in conformità all' art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/2016.

1. Titolare del trattamento

Titolare del trattamento è Asso srl con sede legale in Ragusa, via Marzabotto 32 - mail amministrazione@formability.eu , P.I. 01670840881

2. Responsabile esterno del trattamento

Con riferimento al solo indirizzo email dell’utente, responsabile del trattamento è MailerLite., che può essere contattato all’indirizzo email info@mailerlite.com

3. Finalità del trattamento dei dati

I dati personali raccolti dal titolare del titolare del trattamento sono finalizzati a fornire all'utente il servizio di newsletter del sito traininglab-italia.com

4. Base giuridica del trattamento

Il trattamento dei dati personali dell’utente avviene lecitamente ove: − è basato sul consenso dell'interessato

5. Conservazione dei dati

I Suoi dati personali, oggetto di trattamento per le finalità sopra indicate, saranno conservati per tutta la durata dell’iscrizione alla newsletter.

6. Comunicazione dei dati

Per la gestione e l’invio della newsletter, i Suoi dati personali (solo l’ indirizzo email) potranno essere comunicati a: - MailerLite: un servizio di gestione indirizzi e invio di messaggi email fornito da The Remote Company. (privacy policy https://www.mailerlite.com/legal/privacy-policy ); In caso di comunicazione dei dati a MailerLite, i dati personali dell’Utente potrebbero essere trasferiti in un paese diverso da quello in cui l’Utente si trova, anche negli Stati Uniti. MailerLite aderisce al EU-U.S. Privacy Shield.

7. Diritti dell’interessato

Tra i diritti riconosciuti agli interessati dal Regolamento UE n. 679/2016 rientrano quelli di: - chiedere l’accesso ai dati personali raccolti ed alle informazioni ad essi relative; - chiedere la rettifica dei dati inesatti o l’integrazione di quelli incompleti; - chiedere la cancellazione dei propri dati personali nelle ipotesi previste dall’art. 17, paragrafo 1 del Regolamento UE n. 679/2016; - chiedere la limitazione del trattamento dei dati dell’utente nelle ipotesi previste all’art. 18, paragrafo 1 del Regolamento UE n. 679/2016; - chiedere ed ottenere che i dati personali dell’utente trattati in modo automatizzato e acquisiti con il consenso dell'interessato o sulla base di un contratto stipulato con l'interessato siano forniti a quest’ultimo in un formato strutturato e leggibile da dispositivo automatico, anche al fine di comunicare tali dati ad un altro titolare del trattamento (diritto alla portabilità dei dati); - opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei propri dati personali nelle ipotesi previste dall’art. art. 21 del Regolamento UE n. 679/2016. - revocare in qualsiasi momento il consenso, ma solo nell’ipotesi i cui il trattamento sia basato sul consenso per una o più finalità e riguardi dati personali comuni (come data e luogo di nascita o luogo di residenza) ovvero categorie particolari di dati (come origine razziale, opinioni politiche, convinzioni religiose, stato di salute o vita sessuale); - proporre reclamo a un’autorità di controllo e per l’Italia all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali (www.garanteprivacy.it).

8. Modalità del trattamento

Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti elettronici, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia.

9. Conseguenze della mancata comunicazione dei dati personali

Il mancato conferimento dei dati richiesti all'interno del modulo newsletter comporta l'impossibilità di ricevere il servizio.

CONDIVIDI SU
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI

I MIGLIORI CORSI PER STUDENTI E LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE

Scopri i prossimi corsi e scegli quello che fa per te!

3 ORE E 45 MINUTI DI FORMAZIONE, COMPLETAMENTE GRATUITA, PER TE!

Lasciaci la tua mail e ti invieremo il link segreto per essere tra coloro che alzeranno ancora un po’, anche oggi, l’asticella.

Informativa ex art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016

Newsletter

Questa informativa ha la finalità di fornire all'utente le informazioni relative al trattamento dei dati forniti per l’iscrizione alla newsletter del sito web traininglab-italia.com in conformità all' art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/2016.

1. Titolare del trattamento

Titolare del trattamento è Asso srl con sede legale in Ragusa, via Marzabotto 32 - mail amministrazione@formability.eu , P.I. 01670840881

2. Responsabile esterno del trattamento

Con riferimento al solo indirizzo email dell’utente, responsabile del trattamento è MailerLite., che può essere contattato all’indirizzo email info@mailerlite.com

3. Finalità del trattamento dei dati

I dati personali raccolti dal titolare del titolare del trattamento sono finalizzati a fornire all'utente il servizio di newsletter del sito traininglab-italia.com

4. Base giuridica del trattamento

Il trattamento dei dati personali dell’utente avviene lecitamente ove: − è basato sul consenso dell'interessato

5. Conservazione dei dati

I Suoi dati personali, oggetto di trattamento per le finalità sopra indicate, saranno conservati per tutta la durata dell’iscrizione alla newsletter.

6. Comunicazione dei dati

Per la gestione e l’invio della newsletter, i Suoi dati personali (solo l’ indirizzo email) potranno essere comunicati a: - MailerLite: un servizio di gestione indirizzi e invio di messaggi email fornito da The Remote Company. (privacy policy https://www.mailerlite.com/legal/privacy-policy ); In caso di comunicazione dei dati a MailerLite, i dati personali dell’Utente potrebbero essere trasferiti in un paese diverso da quello in cui l’Utente si trova, anche negli Stati Uniti. MailerLite aderisce al EU-U.S. Privacy Shield.

7. Diritti dell’interessato

Tra i diritti riconosciuti agli interessati dal Regolamento UE n. 679/2016 rientrano quelli di: - chiedere l’accesso ai dati personali raccolti ed alle informazioni ad essi relative; - chiedere la rettifica dei dati inesatti o l’integrazione di quelli incompleti; - chiedere la cancellazione dei propri dati personali nelle ipotesi previste dall’art. 17, paragrafo 1 del Regolamento UE n. 679/2016; - chiedere la limitazione del trattamento dei dati dell’utente nelle ipotesi previste all’art. 18, paragrafo 1 del Regolamento UE n. 679/2016; - chiedere ed ottenere che i dati personali dell’utente trattati in modo automatizzato e acquisiti con il consenso dell'interessato o sulla base di un contratto stipulato con l'interessato siano forniti a quest’ultimo in un formato strutturato e leggibile da dispositivo automatico, anche al fine di comunicare tali dati ad un altro titolare del trattamento (diritto alla portabilità dei dati); - opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei propri dati personali nelle ipotesi previste dall’art. art. 21 del Regolamento UE n. 679/2016. - revocare in qualsiasi momento il consenso, ma solo nell’ipotesi i cui il trattamento sia basato sul consenso per una o più finalità e riguardi dati personali comuni (come data e luogo di nascita o luogo di residenza) ovvero categorie particolari di dati (come origine razziale, opinioni politiche, convinzioni religiose, stato di salute o vita sessuale); - proporre reclamo a un’autorità di controllo e per l’Italia all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali (www.garanteprivacy.it).

8. Modalità del trattamento

Il trattamento viene effettuato attraverso strumenti elettronici, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e, comunque, in conformità alle disposizioni normative vigenti in materia.

9. Conseguenze della mancata comunicazione dei dati personali

Il mancato conferimento dei dati richiesti all'interno del modulo newsletter comporta l'impossibilità di ricevere il servizio.